Tecniche per scrivere entro un numero preciso di battute

battute

di Rita Raimondo / Quello del copywriter è il mestiere di oggi.
Scrivere contenuti per il web con l’obiettivo di vendere.
Figo, sì. Decisamente.
Ma non c’entra niente se tu sei un giornalista, uno scrittore, un insegnante di Lettere. Quello del copy è un mestiere preciso e ovviamente diverso da tutti gli altri.

Deve mettere in campo tutte le tecniche di scrittura che conosce (ecco perché i corsi di scrittura creativa sono importanti) ma anche deve conoscere i nuovi linguaggi e deve saper scrivere in ottica S.E.O.
Ora, non parlerò qui di questo – se vi interessa c’è un modulo creato appositamente per parlare di questa figura e lo trovate qui.
Ma vorrei farvi riflettere sulla difficoltà e anche sul divertimento di scrivere in un numero ben preciso di battute.
Una cosa che hanno sempre fatto i giornalisti, d’altronde.
Perché?

La risposta è semplice: sulla carta stampata abbiamo poco spazio e per farci entrare tutti i pezzi dobbiamo contenerci. Allora la redazione dà al giornalista un margine entro il quale muoversi.

Mi devi scrivere un pezzo lungo 540 battute.
Non di più, non di meno.

Ok per il non di più: non c’è spazio!
Ma scusate, perché “non di meno”?

Non dimenticate che l’arte di mettere su una pagina dei contenuti – articoli foto pubblicità – si studia in corsi specifici. E allora, se il nostro articolo è troppo corto… semplicemente il nostro disegno in pagina non risulta essere ordinato!

Come lo copro io quel buco che manca nel tuo articolo?
Quindi, senti, fammi la cortesia. Trova qualcosa da aggiungere e arriva a 540.

Mica facile.
No, non lo è.

Così come succede col cartaceo – in primis- avviene anche per il copywriter.
Ma non solo per ragione di spazio. Sappiamo che i blog – per esempio – sono pagine liquide. Ma spesso è necessario per far passare il messaggio in modo rapido, diretto, veloce. Tac. 
E vendere. Subito, se è possibile.

Quindi.

Vi lascio qui sotto alcuni segreti per aumentare i numeri di battute o diminuirli a seconda delle esigenze.
Chiaramente con l’esperienza potrete trovarne dei nuovi. Ce ne sono centinaia!


Tecniche per scrivere entro un numero preciso di battute

Per aumentare:

I possessivi sono utili quando dobbiamo aggiungere. Così come i gerundi, gli avverbi, i relativi, le preposizioni articolate, gli elenchi e gli esempi.
Anche i verbi modali possono, volendo, essere usati quando dobbiamo necessariamente allungare il brodo e non sappiamo cosa possiamo scrivere, allora volendo sembrare interessanti possiamo continuare ad argomentare come ho appena fatto con questo esempio.
Nei sinonimi spesso si trova la chiave per risolvere il problema. Sia per allungare che per ridurre.

Per ridurre:
Eliminare il verbo aiuta ad avere uno stile più serrato e incisivo.
Estrapolare il concetto, cambiare un vocabolo ma lasciare il senso di quello che vogliamo dire riduce spazio occupato su foglio e tempo di lettura.
Usare domande retoriche ci aiuta ad essere più diretti e veloci e a risparmiare molto in termini di grammatica.
Eliminando verbi e preposizioni può bastarci solo una virgola per esprimere immediatamente quello che vogliamo dire.

Esempi di tecniche per aumentare o ridurre il numero di battute richiesto

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.