Consigli letterari per affrontare l’estate – combattere il caldo

consigli letterari estate

di Serena Matarazzo / Consigli letterari per affrontare l’estate – combattere il caldo

Sì, è luglio, fa caldo e per sopportarlo le state provando tutte.

Il condizionatore a palla c’è.

La capatina al mare l’avete fatta.

L’improbabile ghiacciolo a menta lo avete comprato.

Ma siete sicuri di aver provato tutti i metodi possibili per combattere l’afa insopportabile?

Ma proprio sicuri sicuri?

Perché, oltre ai rimedi standard, al di là dell’immergersi nelle fresche acque di una baia a vostra scelta, ci si può tuffare in una bella storia che parli di mare, di montagna, di viaggi spettacolari.

La lettura è un posto meraviglioso in cui potersi rifugiare per fuggire anche dalla calura estiva.

E allora bando alle ciance ed ecco a voi i 5 consigli letterari per affrontare il clima rovente e rinfrescare mente, corpo e anima.

1) Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne – Rusconi Libri

Lo so, lo so. Un libro che parli di mare è una scelta scontata. Ok, non vi arrabbiate ma chi lo dice che le cose scontate non siano comunque belle? Il grande classico di Jules Verne sprizza freschezza da tutti i pori: racconta avventure fantastiche e vi accompagna nell’esplorazione dell’oceano e dei suoi abissi, in un continuo ondeggiare tra realtà e fantasia. E come non parlare dell’indimenticabile Capitano Nemo! Oh capitano, mio capitano! (la citazione era obbligata, perdonatemi).

Quindi, se non lo avete ancora letto, fatelo. Non c’è molto altro da dire. Tra i libri che parlano di mare è il più frizzante in assoluto.

2) Fiabe islandesiIperborea

Conoscete la terapia del freddo? La terapia del freddo è una pratica islandese che funziona così: praticamente, ci si tuffa nell’acqua gelida di un lago e ci si gode l’esperienza, come un trattamento di bellezza per anima e corpo. Vi chiederete: sì, ok ma cosa c’entra tutto ciò? C’entra per introdurvi il secondo consiglio letterario: le fiabe islandesi di Iperborea. Perché ok le restrizioni ma nulla ci impedisce di viaggiare con la fantasia. Quindi mentre leggerete le fiabe islandesi, immaginatevi immersi in un lago a temperature sotto lo zero. SPOILER: Si tratta di fiabe della tradizione popolare scandinava, ben lontane dal nostro immaginario. Noi vi consigliamo un bel tuffo doppio carpiato in queste storie insolite, affascinanti e mistiche. Non ve ne pentirete!

3) Le otto montagne di Paolo Cognetti – Einaudi
A una settimana dalla proclamazione del nuovo Premio Strega, torniamo a parlare del festivàl della narrativa italiana (ah, se non lo avete ancora fatto, leggete il succoso articolo della nostra Valeria Bove). Qui vi proponiamo il romanzo d’esordio di Paolo Cognetti, vincitore del Premio Strega 2017. Caldamente consigliato agli amanti della montagna e delle storie dallo stile un po’ natalizio, la narrazione concisa e rapida di Cognetti ha la grande capacità di far empatizzare con lo spazio e con i luoghi descritti. Vi sembrerà di trascorrere un’estate in montagna insieme a Pietro e Bruno. Un buon libro, bravo Cognetti!

4) Finché il caffè è caldo di Toshikazu Kawaguchi – Garzanti
Questo libro è una dolcissima coccola da ombrellone. Inutile dire che la perfetta ambientazione per la lettura sarebbe il baretto affacciato sul mare, rigorosamente con cocktail e ombrellino pronti sul tavolino. Se non avete la fortuna di essere già in vacanza, vi farà venir voglia di andare al parco o uscire alla ricerca di un bell’alberello ombroso sotto cui accomodarsi per godersi i toni magici di questi racconti, che trattano la tematica del viaggio nel tempo (e nel cuore) in modo originale e spensierato. Una bella finestra sulla leggerezza che però, come gran parte delle opere di autori orientali, tocca corde sensibili dell’animo.

5) Un’estate fa (Vol. 1) di Jordi Lafebre, Zidrou – Bao Publishing
Last but not least una graphic novel assolutamente da recuperare. Un’estate fa è un racconto corale, strutturato su tre fasi diverse della vita di una famiglia belga, ma sempre incentrato sul periodo delle vacanze estive. Trama e disegni gradevolissimi. Un libro semplice ma assolutamente consigliato, per chi ama le graphic novel ma anche per chi, più semplicemente, ama le storie semplici in grado di regalare belle emozioni.

Come concludere questo breve elenco di consigli letterari?

Beh, posate l’Estathè, infilatevi una cosetta leggera e andate a cercare questi 5 libri, che vi daranno una botta di freschezza e spensieratezza senza pari.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.