Traduttore, traditore?

di Valeria Bove / In principio era il Verbo.  Ma in principio, quel Verbo, non era proprio Verbo.  Nella versione originale la parola greca lògos viene tradotta con “verbo” in latino da San Girolamo – sì, proprio lui, il protettore dei traduttori. A ben guardare, però, la parola lògos possiede nell’italiano corrente tanti significati diversi:… Continua a leggere Traduttore, traditore?

L’agente letterario, l’artigiano del compromesso

di Marco Scarfiglieri / Un mediatore, un ambasciatore, un manager, un avvocato, un confessore: il multitasking fatto persona, questo è e dovrebbe essere un agente letterario. In primis, un agente è uno scout, un acuto osservatore, un tessitore cronico di relazioni, un’agenda vivente, un accumulo di contatti.  L’agente letterario mastica attualità, si cala nel contesto… Continua a leggere L’agente letterario, l’artigiano del compromesso

Essere libraio: filtrare la realtà attraverso i libri che si mettono in vetrina.

di Giuseppe Carotentuto / Ciao a tutti, sono Giuseppe e sono un libraio.Il verbo essere è d’obbligo. Il libraio non è un mestiere che si può semplicemente fare, bisogna sentirlo, oggi più che mai. Essere libraio per me è stata la vocazione che mi è piombata addosso dopo un intermezzo abbastanza lungo di studi e… Continua a leggere Essere libraio: filtrare la realtà attraverso i libri che si mettono in vetrina.

Ma come fai a dire che…#3- l’ambientazione

di Gianluca Calvino / Riprendiamo il filo del discorso, ok? Allora.  I criteri per valutare la “bontà” di un testo narrativo sono molteplici; finora ci siamo soffermati su personaggi e trama, ma c’è altro. Eccome. Parliamo, ad esempio, dell’ambientazione. Partiamo da un presupposto: non sempre è necessario collocare una storia in un luogo preciso e… Continua a leggere Ma come fai a dire che…#3- l’ambientazione

Ma come fai a dire che… #1 – il personaggio

di Gianluca Calvino / Chiunque lavori nel settore editoriale in qualità di editor, consulente editoriale o redattore con qualifica di “lettore” si è ritrovato, prima o poi, a chiacchierare con qualcuno esterno all’ambiente che, con una certa aria di sufficienza, gli avrà detto “ma come fai a dire che quel romanzo non è buono? Magari… Continua a leggere Ma come fai a dire che… #1 – il personaggio

2020: l’anno che ha cambiato le nostre abitudini. O le ha migliorate.

di Rita Raimondo / Vogliamo essere ottimisti.  Cominciare l’anno e questa nuova rubrica di Librincircolo con tutte le buone intenzioni e le più grandi energie. Vogliamo un 2021 pazzesco, che ci restituisca tutto il tempo perso nell’anno appena andato e che ci dia grinta e coraggio e creatività per tuffarci in cose nuove.Quindi, tanto per… Continua a leggere 2020: l’anno che ha cambiato le nostre abitudini. O le ha migliorate.